Elios Messaggerie Catania vince al tiebreak il match contro Tuscania

By in
20
Elios Messaggerie Catania vince al tiebreak il match contro Tuscania

Sono stati in campo per oltre due ore e mezza e solo al tiebreak Elios Messaggerie Catania è riuscita a chiudere a proprio vantaggio la partita giocata oggi sul campo di Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania, valida per l’undicesima giornata del Campionato di Serie A2 Credem Banca 18/19.
Un 3-2, giocato punto a punto in alcune fasi, quando le squadre hanno dato, entrambe, grande prova di lucidità e tenacia. In questo match, coach Mauro Puleo, ha dato fondo a tutta la sua panchina, per fare fronte alle emergenze del suo roster e a quelle di un campo inondato dal sole primaverile, che ha dato del filo da torcere ad entrambe le formazioni.

Nonostante in campo sia entra la formazione usuale, con il capitano Juan Ignacio Finoli in regia, Cesare Gradi in posto due, Filippo Porcello e Federico Mazza al Centro, Francesco Corrado e Dusan Bonacic di mano, con Francesco Pricoco nel ruolo di libero, quando ancora non era finito il primo set Puleo, ha dovuto fare il primo cambio, mandando Nicolas Toselli prima e Stefano Chillemi poi al posto di Gradi, funzionante in attacco, ma in calo negli altri fondamentali. Nel corso dei cinque set giocati poi il cambio di libero, con Marco De Costa al posto di un Pricoco, stordito dal sole, che non è riuscito a rientrare nella sua posizione.

“Toselli e Chillemi si sono impegnati e hanno raggiunto un buon risultato, De Costa si è difeso bene e l’ho lasciato in campo fino alla fine”, parola di coach Puleo, che seppur con il rammarico di avere conquistato due punti e non tre, vede comunque il bicchiere mezzo pieno: “E’ vero, abbiamo perso un punto, ma questa è la dimostrazione che possiamo vincere anche fuori casa, sappiamo farlo, cosa che sarà fondamentale per la fase successiva che andremo ad affrontare alla fine della Regular Season”. Inoltre, anche in questa occasione i giocatori hanno dimostrato di poter dare del filo da torcere.

Sempre sotto nel primo set, anche di sette punti, grazie ai giochi di prestigio di capitan Finoli e ad un turno di battute di un Corrado illuminato, sono riusciti a stravolgere la situazione e a portare il set a casa, dimostrando di potere risorgere anche in quei momenti in cui tutto sembra andare storto.

Adesso, ad attendere i rossazzurri, le ultime due giornate in questo girone di ritorno, la prima delle quali si giocherà domenica 24 marzo al PalaCatania, contro Materdomini.it Castellana Grotte.

 

La partita

Nel primo set Tuscania parte subito con il piede sull’acceleratore. I rossazzurri stanno sotto per tutta la prima parte, rincorrono i padroni di casa (13-7). Il fuoco etneo però è acceso e lo dimostra l’attacco da posto quattro di Corrado (13-9). Si prosegue, ma sempre in svantaggio, poi è sempre Corrado, con un felicissimo turno di battute a fare uscire i suoi dal pantano (17-13). Sono quindi le braccia di Bonacic a ritrovare il pareggio (18-18). Da qui gioco del palleggiatore argentino che ricomincia a fare girare i suoi, affidandosi ai centrali e facendo da sè per un gran finale (23-25).

La scia del set precedente i rossazzurri se la portano dietro nella seconda fase di gioco. Finoli continua a dirigere la sua orchestra. Un doppio ace di Bonacic e il vantaggio è un + 4(6-10). Sono due anche gli ace di Corrado, il suo servizio fa male al Tuscania e il vantaggio aumenta (10-17). E’ il set degli ace ai quali si aggiunge anche quello di Finoli (12-20). Un altro solco lo scava un muro di Porcello (15-23), mentre a chiudere è Corrado (18-25).

Nel terzo set però i ruoli sono rovesciati. Tuscania ritrova la determinazione e i rossazzurri non riescono a recuperare terreno (25-15).

Come era successo per i rossazzurri nel secondo set, Tuscania, nel quarto set continua la scia felice. I padroni di casa partono sotto (5-7), ma riescono subito a riprendere terreno. Stavolta a sbaragliare la difesa rossazzurra è la battura di Formela (20-14). I giocatori catanesi provano a riprendersi. Il muro di Porcello dice che gli etnei sono ancora vivi (23-20) e quando l’attacco di Corrado porta i rossazzurri a meno uno, la chiusura sembra possibile (24-23). Ma è sempre Formela a bloccare tutte le speranze (25-23).

Si va al tiebreak dove l’equilibrio, leitmotiv di tutto il match, è il vero protagonista di tutta la prima fase. Nonostante il primo match point (12-14) venga annullato è un primo tempo vincente di Mazza, imbeccato dal suo capitano, a decretare le vittoria rossazzurra (13-15).

Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania – Elios Messaggerie Catania 2-3 (23-25, 18-25, 25-15, 25-23, 13-15)
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: Soli 1, Formela 20, Fall 7, Osmanovic 15, Panciocco 1, Fabi 6, Gentilini (L), Pizzichini 0, Sorgente (L), Cappelletti 16, Buzzelli 2, Piedepalumbo 0. N.E. Ragoni. All. Nacci.
Elios Messaggerie Catania: Finoli 5, Bonacic 28, Porcello 11, Gradi 2, Corrado 17, Mazza 16, De Costa (L), Pricoco (L), Chillemi 3, Toselli 0, Reina 0. N.E. Petrone. All. Puleo.
ARBITRI: Salvati, Zavater.
NOTE – durata set: 31′, 28′, 24′, 35′, 20′; tot: 138′.

Mariangela Di Stefano 
ufficio Stampa Elios Messaggerie Catania

54321
(0 votes. Average 0 of 5)